Termini e condizioni

Indice:

Articolo 1 - Definizioni
Articolo 2 - Identità del commerciante
Articolo 3 - Applicabilità
Articolo 4 - L'offerta
Articolo 5 - Il contratto
Articolo 6 - Diritto di recesso
Articolo 7 - Obblighi dei clienti in caso di recesso
Articolo 8 - I clienti che esercitano il loro diritto di recesso e le relative spese
Articolo 9 - Obblighi degli operatori in caso di recesso
Articolo 10 - Preclusione del diritto di recesso
Articolo 11 - Il prezzo
Articolo 12 - Adempimento del contratto e garanzia extra
Articolo 13 - Consegna e attuazione
Articolo 14 - Operazioni a durata estesa: durata, risoluzione e proroga
Articolo 15 - Pagamento
Articolo 16 - Procedura di reclamo
Articolo 17 - Controversie

Articolo 1 - Definizioni

Le seguenti definizioni si applicano in questi termini e condizioni:

Accordo supplementare: un accordo in base al quale un consumatore ottiene prodotti, contenuti digitali e / o servizi tramite un contratto a distanza e un commerciante o una terza parte consegna questi prodotti, contenuti digitali e / o servizi in conformità con un accordo tra tale terzo e il commerciante;
Periodo di recesso: il termine entro il quale un consumatore può avvalersi del suo diritto di recesso;
Consumatore: una persona fisica le cui azioni non sono eseguite per obiettivi relativi allo svolgimento di un mestiere, una professione o un'impresa;
Giorno: giorno del calendario;
Contenuto digitale: dati prodotti e forniti in forma digitale;
Transazione a durata estesa: un contratto a distanza relativo a una serie di prodotti e / o servizi, in base al quale l'obbligo di fornitura e / o di acquisto è ripartito su un periodo di tempo;
Mezzo durevole: ogni mezzo - inclusi i messaggi di posta elettronica - che consente a un consumatore o commerciante di memorizzare informazioni che gli sono indirizzate di persona in modo tale da facilitarne l'utilizzo futuro o la consultazione in un periodo conforme all'obiettivo per il quale l'informazione è inteso, e che facilita la riproduzione inalterata delle informazioni memorizzate;
Diritto di recesso: la possibilità per un consumatore di rinunciare a un contratto a distanza entro il periodo di recesso;
Commerciante: persona fisica o giuridica che è membro di Thuiswinkel.org e che offre prodotti (accesso a) contenuti digitali e / o servizi ai consumatori a distanza;
Contratto a distanza: un contratto stipulato tra un commerciante e un consumatore nel quadro di un sistema organizzato per la vendita a distanza di prodotti, contenuti e / o servizi digitali, in cui è utilizzato, in tutto o in parte, una o più tecniche di comunicazione a distanza fino a compreso il momento in cui il contratto è concluso;
Modello di modulo per il diritto di recesso: il modello di modello europeo per il diritto di recesso incluso nell'appendice I di questi termini e condizioni. Il commerciante non è tenuto a fornire l'appendice I se il consumatore non ha il diritto di recesso per quanto riguarda il suo ordine;
Tecnica per la comunicazione a distanza: significa che può essere utilizzata per la comunicazione riguardante l'offerta fatta dal professionista e la conclusione di un contratto, senza la necessità che il consumatore e il commerciante si trovino nello stesso posto nello stesso momento.

    Articolo 2 - Identità del commerciante

    TI SENTO – Milano B.V.
    Lemelerbergweg 42 
    1101 AM Amsterdam (no visiting)

    Telephone number: +31 (0)88-1342888
    E-mailadres: store@tisento-milano.com
    Chamber of Commerce number: 69047715
    VAT identification number: NL857705039B01

    Se effettui un ordine con consegna in Francia, la partita IVA da indicare è: FR63849821285


    Articolo 3: Applicabilità

    1. Queste condizioni generali si applicano a tutte le offerte fatte da un trader e ad ogni contratto a distanza che è stato realizzato tra un commerciante e un consumatore.
    2. Prima della conclusione di un contratto a distanza, il testo di questi termini e condizioni generali sarà messo a disposizione del consumatore. Se ciò non è ragionevolmente possibile, il commerciante indicherà, prima della conclusione del contratto a distanza, in che modo i termini e le condizioni generali sono disponibili per l'ispezione presso i locali del commerciante e che saranno inviati gratuitamente al consumatore, nel più breve tempo possibile come possibile, su richiesta del consumatore.
    3. Se il contratto a distanza è concluso elettronicamente, quindi, contrariamente al paragrafo precedente, e prima della conclusione del contratto a distanza, al consumatore verrà fornito il testo di queste condizioni generali di contratto elettronicamente, in modo tale che il consumatore possa facilmente archiviare su un supporto dati duraturo. Se ciò non è ragionevolmente possibile, prima di concludere il contratto a distanza, il commerciante indicherà dove i termini e le condizioni generali possono essere controllati elettronicamente e che a sua richiesta saranno inviati al consumatore gratuitamente, elettronicamente o in altro modo.
    4. Nei casi in cui si applicano termini e condizioni specifici relativi ai prodotti o ai servizi oltre a questi termini e condizioni generali, il secondo e il terzo paragrafo si applicano per analogia e il consumatore può sempre invocare la condizione applicabile che gli è più favorevole in caso di incompatibilità Termini generali e condizioni.

    Articolo 4 - L'offerta

    1. Se un'offerta è sottoposta a un periodo limitato di validità o è soggetta a condizioni, questo sarà esplicitamente menzionato nell'offerta.
    2. L'offerta contiene una descrizione completa e accurata dei prodotti, dei contenuti digitali e / o dei servizi offerti. La descrizione è sufficientemente dettagliata per consentire al consumatore di effettuare una corretta valutazione dell'offerta. Se il commerciante fa uso di illustrazioni, queste saranno una rappresentazione reale dei prodotti e / o servizi offerti. Il trader non è vincolato da evidenti errori o errori nell'offerta.
    3. Ogni offerta contiene informazioni che chiariscono al consumatore quali diritti e obblighi sono correlati all'accettazione dell'offerta.

    Articolo 5 - Il contratto

    1. Il contratto sarà concluso, fatto salvo quanto previsto al paragrafo 4, nel momento in cui il consumatore accetta l'offerta e le condizioni così stipulate sono state soddisfatte.
    2. Se il consumatore ha accettato l'offerta per via elettronica, il commerciante confermerà immediatamente la ricezione dell'accettazione dell'offerta per via elettronica. Il consumatore può sciogliere il contratto purché tale accettazione non sia stata confermata dal commerciante.
    3. Se il contratto è concluso elettronicamente, il professionista adotterà misure tecniche e organizzative adeguate per garantire il trasferimento elettronico dei dati e garantirà un ambiente Web sicuro. Se il consumatore è in grado di pagare elettronicamente, il commerciante adotterà adeguate misure di sicurezza.
    4. Il commerciante può ottenere informazioni, all'interno di quadri normativi, sulla capacità del consumatore di adempiere ai suoi obblighi di pagamento, nonché su fatti e fattori che sono importanti per la conclusione responsabile del contratto a distanza. Se tale ricerca fornisce al trader un motivo valido per rifiutare di concludere il contratto, allora ha il diritto, sostenuto da ragioni, di respingere un ordine o una domanda o vincolare la sua attuazione a condizioni speciali.
    5. Il commerciante invierà a un consumatore, al più tardi al momento della consegna di un prodotto, servizio o contenuto digitale, le seguenti informazioni, per iscritto o in modo tale che il consumatore possa memorizzarlo su un supporto durevole accessibile:
    • l'indirizzo dell'ufficio commerciale del commerciante in cui il consumatore può presentare reclami;
    • le condizioni alle quali il consumatore può avvalersi del diritto di recesso e del metodo per farlo, o una dichiarazione chiara relativa alla preclusione dal diritto di recesso;
      informazioni su garanzie e assistenza post vendita esistente;
    • il prezzo, comprese tutte le tasse sul prodotto, sul servizio o sul contenuto digitale; i costi di consegna nella misura in cui ciò sia applicabile e il metodo di pagamento, consegna o attuazione del contratto a distanza;
    • i requisiti per la risoluzione del contratto, se la durata del contratto è superiore ad un anno o se è indefinita;
      se il consumatore ha il diritto di recesso, il modello di modulo per il diritto di recesso.
    • Nel caso di un contratto a durata estesa, la stipulazione del paragrafo precedente si applica solo alla prima consegna.

    Articolo 6 - Diritto di recesso

    Upon delivery of products:

    1. Al momento dell'acquisto di prodotti, un consumatore ha il diritto di sciogliere un contratto, senza fornire spiegazioni, per un periodo di almeno 14 giorni. Il commerciante è autorizzato a chiedere un consumatore per il motivo di questo scioglimento, ma il consumatore non ha alcun obbligo di indicare la / le sua / e ragione / i.
    2. Il periodo stabilito al par. 1 inizia il giorno successivo alla ricezione del prodotto da parte del consumatore o a una terza parte designata dal consumatore, che non è la parte trasportante, ovvero:
    • se il consumatore ha ordinato diversi prodotti: il giorno in cui il consumatore, o una terza parte designata dal consumatore, ha ricevuto l'ultimo prodotto. Il commerciante può rifiutare un singolo ordine per più prodotti con date di consegna diverse, a condizione che abbia informato chiaramente il consumatore prima della procedura di ordinazione.
    • se la consegna di un prodotto comporta consegne o parti diverse: il giorno in cui il consumatore, o una terza parte designata dal consumatore, ha ricevuto l'ultima consegna o l'ultima parte;
    • con contratti per la consegna regolare di prodotti durante un determinato periodo: il giorno in cui il consumatore, o una terza parte designata dal consumatore, ha ricevuto l'ultimo prodotto.

    Al momento della consegna di servizi e contenuti digitali non forniti su un supporto materiale:

    1. Un consumatore ha il diritto di sciogliere un contratto, senza fornire spiegazioni, per la fornitura di contenuto digitale che non viene fornito su un supporto materiale per un periodo di almeno quattordici giorni. Il commerciante è autorizzato a chiedere un consumatore per il motivo di questo scioglimento, ma il consumatore non ha alcun obbligo di indicare la / le sua / e ragione / i.
    2. Il periodo stabilito al par. 3 inizia il giorno successivo alla conclusione del contratto.

    Periodo di recesso prolungato per prodotti, servizi e contenuti digitali non fornito su supporto materiale nel caso in cui il consumatore non fosse informato del diritto di recesso:

    1. Se il professionista non ha fornito al consumatore le informazioni statutariamente obbligatorie sul diritto di recesso o se il modello non è stato fornito, il periodo di recesso termina dodici mesi dopo la fine del periodo di recesso inizialmente stabilito in base ai paragrafi precedenti di questo articolo. .
    2. Se il commerciante ha fornito al consumatore le informazioni di cui al paragrafo precedente entro dodici mesi dalla data di inizio del periodo di recesso iniziale, il periodo di recesso termina 14 giorni dopo il giorno in cui il consumatore ha ricevuto le informazioni.

    Articolo 7 - Obblighi dei consumatori durante il periodo di recesso

    1. Durante il periodo di recesso, il consumatore deve trattare con cura il prodotto e il suo imballaggio. Scaricherà o utilizzerà il prodotto solo nella misura necessaria per valutare la natura, le caratteristiche e l'efficacia del prodotto. Il punto di partenza qui è che il consumatore può solo gestire e ispezionare il prodotto nello stesso modo in cui sarebbe consentito in un negozio.
    2. Il consumatore è responsabile solo per la svalutazione del prodotto che è una conseguenza della sua manipolazione del prodotto diversa da quella consentita nel par.
    3. Il consumatore non è responsabile per la svalutazione del prodotto se il commerciante non gli ha fornito tutte le informazioni statutariamente obbligatorie sul diritto di recesso prima della conclusione del contratto.

    Articolo 8 - I clienti che esercitano il loro diritto di recesso e le relative spese

    1. Un consumatore che vuole esercitare il suo diritto di recesso deve segnalarlo al professionista, entro il periodo di recesso, mediante il modulo del modello per il diritto di recesso o in qualche altro modo inequivocabile.
    2. Il più rapidamente possibile, ma non oltre 14 giorni dopo il giorno di segnalazione di cui al par. 1, il consumatore deve restituire il prodotto o consegnarlo a un rappresentante del commerciante. Questo non è necessario se il commerciante si è offerto di ritirare il prodotto da solo. In ogni caso, il consumatore avrà rispettato il tempo di restituzione delle merci se restituisce il prodotto prima che il periodo di recesso sia scaduto.
    3. Il consumatore restituisce il prodotto con tutti gli accessori pertinenti, se ragionevolmente possibile nello stato originale e nell'imballaggio e in conformità con le istruzioni ragionevoli e chiare fornite dal commerciante.
    4. Il rischio e l'onere della prova per l'esercizio del diritto di recesso correttamente e nel tempo dipendono dal consumatore.
    5. Il consumatore sostiene i costi diretti della restituzione del prodotto. Se il professionista non ha dichiarato che il consumatore deve sostenere tali costi o se il commerciante indica di essere disposto a sostenere personalmente tali costi, il consumatore non è tenuto a sostenere i costi di restituzione delle merci.
    6. Se il consumatore esercita il suo diritto di recesso, dopo aver esplicitamente chiesto che il servizio fornito o la consegna di gas, acqua o elettricità non preparati per la vendita siano attuati in un volume limitato o in una determinata quantità durante il periodo di prelievo, il consumatore deve al commerciante una somma di denaro equivalente a quella parte del contratto che il professionista ha adempiuto al momento del recesso, rispetto al completamento del contratto.
    7. Il consumatore non sostiene alcun costo per l'esecuzione di servizi o la fornitura di acqua, gas o elettricità non preparati per la vendita - in un volume o quantità limitata - o per la fornitura di riscaldamento centrale della città, se:
    • il commerciante non ha fornito al consumatore le informazioni statutariamente obbligatorie in merito al diritto di recesso, le spese da pagare in caso di recesso o il modello di modulo per il diritto di recesso, oppure;
    • il consumatore non ha chiesto esplicitamente l'inizio dell'esecuzione del servizio o la consegna di gas, acqua, elettricità o riscaldamento centralizzato della città durante il periodo di recesso.
    • Il consumatore non sostiene alcun costo per la fornitura totale o parziale di contenuti digitali non forniti su supporto materiale, se:
    • prima della consegna, egli non ha esplicitamente accettato di iniziare l'adempimento del contratto prima della fine del periodo di recesso;
      non ha riconosciuto di aver perso il diritto di recesso dopo aver concesso il suo permesso; o
    • il commerciante ha trascurato di confermare questa affermazione fatta dal consumatore.
    • Se un consumatore esercita il suo diritto di recesso, tutti gli accordi supplementari sono legalmente sciolti.

    Articolo 9 - Obblighi degli operatori in caso di recesso

    1. Se il professionista consente al consumatore di dichiarare il suo ritiro tramite mezzi elettronici, dopo aver ricevuto tale dichiarazione, invia immediatamente conferma di ricezione.
    2. Il commerciante rimborsa immediatamente il consumatore con tutti i pagamenti, comprese le eventuali spese di consegna che il commerciante addebita per il prodotto restituito, anche se al più tardi entro 14 giorni dal giorno in cui il consumatore ha segnalato il ritiro. Tranne nei casi in cui il commerciante si è offerto di recuperare personalmente il prodotto, può posticipare il rimborso fino a quando non ha ricevuto il prodotto o fino a quando il consumatore dimostra di aver restituito il prodotto, a seconda di quale si verifica prima.
    3. Per qualsiasi rimborso, il commerciante utilizzerà lo stesso metodo di pagamento inizialmente utilizzato dal consumatore, a meno che il consumatore non accetti un altro metodo. Il rimborso è gratuito per il consumatore.
    4. Se il consumatore sceglie un metodo di consegna costoso rispetto alla consegna standard più economica, il commerciante non deve rimborsare i costi aggiuntivi del metodo più costoso.

    Articolo 10 - Preclusione del diritto di recesso

    Il professionista può precludere il diritto di recesso per i seguenti prodotti e servizi, ma solo se il professionista lo ha dichiarato chiaramente al momento della presentazione dell'offerta, o almeno in tempo utile prima della conclusione del contratto:

    1. Prodotti o servizi i cui prezzi sono soggetti a fluttuazioni nel mercato finanziario in cui il professionista non ha influenza e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;
    2. Contratti conclusi durante un'asta pubblica. Un'asta pubblica è definita come un metodo di vendita in base al quale un trader offre prodotti, contenuti digitali e / o servizi a un'asta, sotto le indicazioni di un banditore, e in cui l'acquirente ha l'obbligo di acquistare i prodotti, contenuti digitali e / o servizi ;
    3. Contratti di servizio, dopo il completamento del servizio, ma solo se:
    • l'attuazione è iniziata con l'esplicito accordo preventivo del consumatore; e
      il consumatore ha dichiarato di aver perso il diritto o il recesso non appena il commerciante ha completato il contratto per intero;
    • Pacchetti viaggio, pacchetti vacanze e pacchetti turistici di cui all'articolo 7: 500 BW e contratti di trasporto passeggeri;
    • Contratti di servizi che forniscono accesso all'alloggio, se il contratto prevede già una certa data o periodo di attuazione e non per lo scopo di alloggio, trasporto di merci, servizi di noleggio auto e ristorazione;
      Contratti relativi alle attività del tempo libero, se il contratto prevede già una certa data o periodo di attuazione;
    • Prodotti fabbricati secondo le specifiche del consumatore, che non erano prefabbricati e sono stati realizzati in base alla scelta o decisione specifica del consumatore o che sono chiaramente destinati a una persona specifica;
    • Prodotti soggetti a rapido decadimento o con una durata di conservazione limitata;
    • Prodotti sigillati che, per motivi legati alla protezione della salute o dell'igiene, non sono idonei alla restituzione e il cui sigillo è stato rotto successivamente alla consegna;
    • Prodotti che, per la loro natura, sono stati irrimediabilmente mescolati con altri prodotti;
    • Bevande alcoliche il cui prezzo è stato concordato al momento della conclusione del contratto, ma la cui consegna può avvenire solo dopo 30 giorni e il cui valore effettivo dipende dalle fluttuazioni del mercato in cui il commerciante non ha alcuna influenza;
    • Registrazioni audio / video sigillate e apparecchi informatici il cui sigillo è stato rotto dopo la consegna;
    • La consegna di contenuti digitali diversi da quelli su un supporto materiale, ma solo se:
    • la consegna è iniziata con l'esplicito accordo preventivo del consumatore, e
      il consumatore ha dichiarato che ciò implicava la perdita del diritto di recesso.

      Articolo 11 - Il prezzo

      1. Durante il periodo di validità indicato nell'offerta, i prezzi dei prodotti e / o servizi offerti non saranno aumentati, fatta eccezione per le variazioni di prezzo delle tariffe IVA.
      2. Contrariamente al paragrafo precedente, il professionista può offrire prodotti o servizi a prezzi variabili, nei casi in cui tali prezzi siano soggetti a fluttuazioni nel mercato finanziario sui quali il commerciante non ha alcuna influenza. L'offerta deve fare riferimento a questo link con le fluttuazioni e il fatto che tutti i prezzi indicati sono prezzi consigliati.
      3. Gli aumenti di prezzo entro 3 mesi dopo la conclusione del contratto sono consentiti solo se sono il risultato di regolamenti o stipulazioni di legge.
      4. Gli aumenti di prezzo superiori a 3 mesi dopo la conclusione del contratto sono consentiti solo se il professionista ha stipulato il medesimo importo e:
      • sono il risultato di regolamenti o stipulazioni statutarie; o
      • il consumatore è autorizzato a recedere dal contratto nel giorno in cui ha effetto l'aumento del prezzo.
      • I prezzi indicati nelle offerte di prodotti o servizi includono l'IVA.

      Articolo 12 - Adempimento del contratto e garanzia extra

      1. Il commerciante garantisce che i prodotti e / oi servizi soddisfano il contratto, le specifiche dichiarate nell'offerta, i ragionevoli requisiti di affidabilità e / o di servizio e le disposizioni statutarie e / oi regolamenti governativi esistenti alla data della conclusione del contratto. Se concordato, il commerciante garantisce anche che il prodotto è adatto ad una denominazione diversa dalla normale.
      2. Un accordo di garanzia extra offerto dal commerciante, dal fabbricante o dall'importatore non può mai influire sui diritti statutari e asserisce che un consumatore può far valere nei confronti del commerciante sulla base del contratto se il commerciante non ha adempiuto alla sua parte nel contratto.
      3. Una garanzia extra è definita come ogni impegno di un commerciante, di un suo fornitore, importatore o produttore che concede diritti o rivendicazioni del consumatore, eccedenti quelli previsti dalla legge, per l'evento in cui non rispetta la sua parte nel contratto.

      Articolo 13 - Fornitura e attuazione

      1. Il trader si prenderà la massima cura quando riceve e implementa gli ordini per i prodotti e quando valuta le richieste di fornitura di servizi.
      2. Il luogo di consegna è considerato l'indirizzo che il consumatore rende noto all'azienda.
      3. Prendendo in considerazione ciò che è indicato nell'articolo 4 di questi termini e condizioni generali, la società implementerà gli ordini accettati con una spedizione efficiente, anche se al più tardi entro 30 giorni, a meno che non sia stato concordato un diverso periodo di consegna. Se la consegna subisce un ritardo, o se la consegna non può essere implementata, o solo parzialmente, il consumatore sarà informato al riguardo al più tardi 30 giorni dopo che l'ordine è stato effettuato. In questo caso, il consumatore ha il diritto di sciogliere il contratto gratuitamente e il diritto a eventuali danni.
      4. In seguito allo scioglimento conformemente al paragrafo precedente, il commerciante rimborsa immediatamente al consumatore la somma che ha pagato.
      5. Il rischio di danno e / o perdita di prodotti è a carico del commerciante fino al momento della consegna al consumatore o di un rappresentante precedentemente designato dal consumatore e comunicato al commerciante, a meno che ciò non sia stato diversamente concordato diversamente.

       

      Articolo 14 - Operazioni a durata estesa: durata, risoluzione e proroga

      Terminazione:

      1. Il consumatore ha sempre il diritto di rescindere un contratto a tempo indeterminato concluso per la fornitura regolare di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, nel rispetto delle regole di risoluzione concordate e di un termine di preavviso non superiore a un mese.
      2. Il consumatore ha sempre il diritto di rescindere un contratto a tempo determinato concluso per la fornitura regolare di prodotti (compresa l'elettricità) o servizi alla fine del termine stabilito, in base alle regole di risoluzione concordate e un termine di preavviso che non superi un mese.
      3. Per quanto riguarda i contratti descritti nei primi due paragrafi, il consumatore può:
      • risolverli in ogni momento e non essere limitati alla risoluzione in un momento specifico o durante un determinato periodo;
      • terminarli nello stesso modo in cui sono stati conclusi;
      • terminarli sempre con lo stesso termine di preavviso stabilito per il commerciante.

      Prolungamento:

      1. Un contratto a tempo determinato concluso per la fornitura regolare di prodotti (compresa l'elettricità) o servizi non può essere automaticamente prolungato o rinnovato per un periodo di tempo determinato.
      2. In deroga a quanto indicato nel paragrafo precedente, un contratto a tempo determinato concluso per la fornitura regolare di giornali o riviste giornaliere o settimanali può essere automaticamente prolungato per un periodo fisso non superiore a tre mesi, se il consumatore è libero di rescindere questo contratto prolungato verso la fine della proroga, con un preavviso che non superi un mese.
      3. Un contratto a tempo determinato concluso per la fornitura regolare di prodotti o servizi può essere automaticamente prorogato per un periodo di tempo indefinito se il consumatore ha in qualsiasi momento il diritto di recedere, con un preavviso non superiore a uno mese e, nel caso di un contratto per la fornitura di quotidiani o periodici quotidiani o settimanali, ma meno di una volta al mese, un periodo che non superi i tre mesi.
      4. Un contratto a tempo determinato per la fornitura regolare, a titolo di introduzione, di giornali o riviste settimanali o settimanali (abbonamenti di prova o abbonamenti introduttivi) non verrà automaticamente prolungato e terminerà automaticamente al termine del periodo di prova o del periodo introduttivo.

      Durata:

      1. Se il termine di un contratto è superiore a un anno, dopo un anno il consumatore ha sempre il diritto di recedere, con un preavviso non superiore a un mese, a meno che la ragionevolezza e l'equità non determinino la cessazione anticipata del contratto sarebbe inaccettabile

       

      Articolo 15 - Pagamento

      1. Per quanto non sia prevista alcuna altra data nel contratto o condizioni supplementari, le somme dovute dal consumatore devono essere pagate entro 14 giorni dall'inizio del periodo di recesso, o in assenza di un periodo di recesso entro 14 giorni dopo la conclusione del contratto . Nel caso di un contratto per fornire un servizio, questo periodo di 14 giorni inizia il giorno successivo alla conferma del contratto da parte del consumatore.
      2. Quando si vendono prodotti ai consumatori, i termini e le condizioni generali non possono mai prevedere un pagamento anticipato superiore al 50%. In caso di pagamento anticipato, il consumatore non può invocare alcun diritto in relazione all'esecuzione dell'ordine o dei servizi in questione prima che sia stato effettuato il pagamento anticipato previsto.
      3. Il consumatore è tenuto a riferire immediatamente al commerciante eventuali inesattezze nei dati di pagamento forniti o dichiarati.
      4. Se un consumatore non riesce a rispettare i suoi obblighi di pagamento in tempo utile, dopo che il commerciante ha informato il consumatore del ritardo nel pagamento, il consumatore ha 14 giorni di tempo per adempiere all'obbligo di pagamento; se il pagamento non viene effettuato entro questo periodo di 14 giorni, gli interessi legali saranno pagabili sulla somma dovuta e il commerciante ha il diritto di addebitare ragionevoli costi extragiudiziali di incasso che ha sostenuto. Questi costi di incasso ammontano al massimo al 15% delle somme non pagate fino a € 2.500; 10% sui prossimi € 2.500; e il 5% nei prossimi € 5.000, con un minimo di € 40. Il trader può effettuare partenze da queste somme e percentuali favorevoli al consumatore.

      Articolo 16 - Procedura di reclamo

      1. Il commerciante prevede una procedura di reclamo, a cui è stata data sufficiente pubblicità e si occuperà di un reclamo secondo la procedura di reclamo.
      2. Un consumatore che ha riscontrato carenze nell'attuazione di un contratto deve presentare eventuali reclami al commerciante senza indugio, per intero e con chiare descrizioni.
      3. Una risposta ai reclami presentati al commerciante sarà fornita entro un periodo di 14 giorni, calcolato dalla data di ricezione. Se si prevede che un reclamo richiederà un tempo di elaborazione più lungo, il trader risponderà entro 14 giorni, confermando la ricezione e indicando quando il consumatore può aspettarsi una risposta più elaborata.
      4. Il consumatore dovrebbe fornire al professionista un periodo di tempo di almeno 4 settimane per risolvere il reclamo in consultazione congiunta. Dopo questo periodo di tempo, il reclamo diventa una controversia soggetta allo schema di risoluzione delle controversie.

      Articolo 17 - Controversie

      1. I contratti stipulati tra un professionista e un consumatore e che sono soggetti a questi termini e condizioni generali sono soggetti esclusivamente alla legge olandese.